Lipomo, la lite tra vicini   finisce a coltellate

Lipomo, la lite tra vicini

finisce a coltellate

Paura in via Canzighina alle case Aler: prima le urla tra due uomini, poi il ferimento. La causa sarebbero i troppi rumori molesti.

Il primo caldo di ieri deve aver giocato un brutto scherzo a due residenti nella casa Aler di via Canzighina 180, un immobile di recente costruzione di tre piani che ospita dodici nuclei familiari.

Il caseggiato si trova sulla destra qualche centinaio di metri dopo l’Atel, l’associazione terza età Lipomo, poco prima della curva quando la strada prende a scendere per collegarsi alla rotonda di via Grassi, via Cimitero. Un diverbio condominiale iniziato per futili motivi, molto probabilmente per rumori , ha scatenato una violenta discussione tra un uomo di 50 anni e un suo vicino di 34 anni che hanno iniziato a litigare violentemente ed è finita a coltellate.

Le urla dei due hanno attirato l’attenzione dei vicini che hanno cercato di calmare gli animi degli esagitati facendoli desistere dal violento litigio senza alcun risultato.

I due litiganti sono finiti in ospedale, per fortuna con ferite non particolarmente gravi. Sul posto anche i carabinieri della Compagnia di Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA