L’ultima contro i ladri a Cantù  Anche gli identikit per scovarli
CANTU’ - La foto con il sospetto di Cascina Amata consegnata ai carabinieri

L’ultima contro i ladri a Cantù
Anche gli identikit per scovarli

Alalrme furti - Circola in un gruppo Facebook a Cascina Amata: «Bianco, tratti slavi, 25 anni, bomber e jeans». Il capogruppo di Cantù Rugiada invia ai carabinieri la foto di una persona sospetta che si aggira nella frazione

«Bianco, dai tratti balcanici, 25 anni, un metro e 75 di altezza per 70 chili di peso, bomberino blu, jeans, scarpe da ginnastica, capelli corti e orecchie a sventola».

A stilare l’identikit di un individuo avvertito come sospetto per la caccia al ladro - a Cascina Amata, frazione di Cantù - accompagnato anche da una foto, si potrebbe dire, segnaletica, sono stati i cittadini. A girare infine la comunicazione ufficiale alle forze dell’ordine, un consigliere comunale: Andrea Terraneo, capogruppo di Cantù Rugiada. Il quale ha pensato di inoltrare lo scatto di quello smartphone ai Carabinieri di Cantù. «I Carabinieri - dice Terraneo - mi hanno detto che la foto sarebbe stata poi diramata poco dopo a tutte le pattuglie».

Ricercato, si potrebbe dire. Se verrà identificato, l’uomo immortalato da uno smartphone dovrà spiegare certamente come mai ha passato svariate ore girando tra strade di periferia dove anche i negozi sono una rarità. E dove, in questi giorni, caratterizzati dal ponte dell’8 dicembre, è stato visto dare più di un’occhiata proprio alle case dei residenti.

I servizi su “La Provincia” di giovedì 10 dicembre 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA