Mariano, dagli alpini al ricordo   di Caterina Napoli  Premi ai benemeriti
Da sinistra: Alberto Crippa (presidente del consiglio), Paola Erba, il vicesindaco Fermo Borgonovo, Emilio Fiorillo (marito di Caterina Napoli), Sergio Radice (Alpini Mariano), il sindaco Giovanni Marchisio

Mariano, dagli alpini al ricordo

di Caterina Napoli

Premi ai benemeriti

I tre grazie della città per chi ha fatto del bene Camillo Zonetti, 71 anni, ha lasciato la sua casa al Comune

Sono tre i “grazie” che la città ha rivolto ad altrettante figure ieri, nella giornata del patrono maggiore, Santo Stefano.

Il primo è andato a Camillo Zonetti che, originario del Lazio, a 71 anni compiuti, ha donato al municipio la propria casa, con l’unica specifica che l’abitazione venga usata per chi, immigrato come è stato lui, si trova senza un tetto sopra le testa.

Il secondo “grazie” è andato alla memoria della “Signora della Cultura”, la storica dipendente comunale, Caterina Napoli, scomparsa prematuramente in agosto. Il terzo agli Alpini.

«È l’ultimo anno delle benemerenze sotto il mio mandato, vedremo poi se mi candido o meno», ha aperto la cerimonia in sala civica, il sindaco Giovanni Marchisio «Ed è vero, c’è un iter burocratico per arrivare a scegliere i nomi, iter perché è davvero un cammino quello con cui si decide».


© RIPRODUZIONE RISERVATA