Mariano, dimezzati i morosi della mensa  Ne restano 4, solo uno si presenta
Carmen Colomo (M5S) ieri alla scuola d’infanzia di via Sant’Ambrogio

Mariano, dimezzati i morosi della mensa

Ne restano 4, solo uno si presenta

Regolarizzate altre 4 posizioni al fotofinish. Degli altri, tre assenti alla materna

Il pranzo è servito. Non solo per quanti sono in linea con i pagamenti, ma anche per quell’unica bambina che ieri mattina è rimasta a scuola durante il momento mensa, nonostante i suoi genitori siano tutt’oggi iscritti dal Comune sul registro degli insolventi del servizio attivo alle elementari di via Passalacqua Trotti.

Mano nella mano al compagno di banco, la classe ridistribuita in fila per due si è seduta a tavola, lei con loro. E come loro ha mangiato la pasta al pomodoro secondo la linea che nessuno sarebbe stato escluso ribadita dalla dirigenza scolastica.

Nei confronti dei genitori della giovane alunna è scattata la segnalazione ai servizi sociali. E la stessa scatterà anche nei confronti di quel pugno di mamme e papà insolventi sui buoni pasto, ridimensionati a 4 in un fine settimana, uno all’asilo “Garibaldi” e due alla “Montessori” in via Sant’Ambrogio.

Ieri assenti dalle lezioni, forse per un malanno di stagione, forse per non dover far uscire il figlio prima da scuola, l’amministrazione è pronta a dare avvio allo stesso iter se i genitori non li andranno a riprendere durante il momento del pranzo. Così la mensa diventa una bandiera dell’intransigenza da rivendicare, trasformando la tavola in un campo di scontro politico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA