Mariano, emergenza trasporto   per anziani e disabili  Subito il nuovo bando
L’ingresso della residenza assistenziale Porta Spinola

Mariano, emergenza trasporto

per anziani e disabili

Subito il nuovo bando

Si ritira l’associazione “Un giorno insieme” Non ha più le forze umane per portare avanti il servizio

Dalla scadenza del contratto per l’utilizzo dei furgoncini alla mancanza di volontari, sono queste le criticità che pesano sul trasporto degli anziani e disabili a Mariano.

Dopo il passo indietro dell’associazione “Un giorno insieme” che non ha più le forze umane per portare avanti il servizio, il Comune si trova costretto a cercare una nuova organizzazione volontaria pronta a portare avanti l’attività.

E i tempi sono stretti: il nuovo gestore va trovato entro la fine dell’anno per garantire la ripartenza del servizio con il primo di gennaio.

L’amministrazione ha quindi aperto un bando volto a raccogliere le manifestazioni di interesse dei sodalizi pronti a farsi carico del servizio. Chi si candiderà, dovrà garantire 2 figure volontarie per guidare i mezzi, rispondendo al bisogno di una media 15 utenti all’anno per il trasporto continuativo e 100 passaggi occasionali, la gestione di un calendario dove raccogliere le prenotazioni degli utenti, sgravando così gli uffici comunali dal lavoro e, ancora, una sorta di numero verde a cui risponde un referente dell’associazione.

Il tutto a fronte di un “rimborso” massimo di 16 mila euro modulati sulla durata della convenzione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA