Mariano, il Monnet su internet  Lezioni per 1.760 studenti
Il professore Andrea De Gennaro tiene una lezione di economia aziendale alla classe 4 A del Monnet

Mariano, il Monnet su internet

Lezioni per 1.760 studenti

L’istituto già da anni utilizzava Agorà per permettere ai ragazzi di non perdere ore di scuola

Fino ai primi di marzo era una misura d’emergenza per andare incontro alle esigenze di chi non poteva seguire le lezioni in classe.

Oggi la scuola a distanza è diventata una consuetudine per gli studenti dell’istituto superiore “Jean Monnet “ di Mariano chiamato, come le tutte le scuole italiane, a un esame complesso: la digitalizzazione. Ma alla verifica il plesso di via Santa Caterina è arrivato preparato, riscoprendo la piattaforma utilizzata prima solo occasionalmente per spiegare online inglese o economia, come tassello fondamentale nella formazione dei ragazzi.

A dirlo è la dirigente Leonarda Spagnola che ha potuto rispondere alla sfida lanciata dal virus che ha chiuso i portoni delle scuole con “Agorà”, così si chiama la piattaforma dove gli alunni incontrano virtualmente i professori per le lezioni in classe. Nata più di dieci anni fa, nel 2006, ogni studente è dotato fin dal primo anno delle credenziali per poter accedere alla piattaforma a cui è stata affiancato l’applicazione Microsoft Teams per poter collegare in videoconferenza contemporaneamente i 190 docenti ai 1760 studenti.

«Ma anche online si ripetono alcuni cliché come chi si nasconde dal professore» spiega la preside. Ristrutturato l’orario delle lezione, abolendo il sabato a scuola e riducendo del 50 per cento le lezioni per ogni materia in modo da far sedere i ragazzi dietro la scrivania di casa tre ore al mattino, dalle 9 alle 12, dal lunedì al venerdì. Il pomeriggio, invece, si convocano piccoli gruppi di studenti per verifiche e interrogazione pur avendo rivisto anche la programmazione didattica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA