Mariano, non solo asfaltature  Arriva il dosso in via IV Novembre
Un tratto riasfaltato di via Sant’Agostino: manca solo la segnaletica orizzontale

Mariano, non solo asfaltature

Arriva il dosso in via IV Novembre

Proseguono i lavori sulle strade della città: sistemata via Sant’Agostino. Intanto il rialzo sul collegamento con Carugo permetterà di ridurre la velocità dei veicoli

Mercoledì si sono conclusi i lavori di asfaltatura della via Sant’Agostino,nel tratto compreso tra il ponte sul torrente Terrò e il confine con Lentate sul Seveso. La lunga bretella, molto trafficata, che mette in comunicazione il centro di Mariano con Lentate e Meda, è tornata ad essere percorsa dalle automobili.

Senza le tante e profonde buche che l’avevano contrassegnata negli ultimi mesi e con grande soddisfazione per gli automobilisti che non saranno più costretti ad un lungo periplo per evitare il divieto d’accesso per il cantiere degli operai dell’Assolari di Valbrembo.

È stata così riportata alla normalità una delle strade più “chiaccherate”“, per le pessime condizioni in cui si è ritrovata.

Lo stesso discorso sarà effettuato nelle altre vie oggetto di asfaltatura negli ultimi due mesi: Sant’Antonio da Padova, nel tratto compreso tra Aldo Moro e Santa Caterina e Mascagni. Ancora in corso di lavorazione via Dosso Faiti dove sono stati risistemati i marciapiedi, nel tratto compreso tra via Giovanni XXIII e Monsignor Elli ed ora toccherà all’asfalto.

Operai al lavoro anche in via IV Novembre dove si sta provvedendo alla costruzione di un nuovo dosso, tra via Cappelletti e Mauri. «Un rialzamento della pavimentazione come quelle già esistenti in via San Rocco e in via Sant’Ambrogio», precisa il vicesindaco Fermo Borgonovo. All’altezza del nuovo rialzo saranno portati anche i marciapiedi e poi si passerà alla posa del nuovo asfalto.

La decisione di installare un dosso è stata dettata dalla volontà del Comune di rallentare la velocità di auto e moto che, troppo spesso, spingono al massimo sul lungo rettilineo che unisce Carugo a Mariano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA