Mariano, sette i nuovi assunti in municipio  «Necessari per un Comune così grande»
Il municipio di Mariano Comense, terzo Comune della provincia

Mariano, sette i nuovi assunti in municipio

«Necessari per un Comune così grande»

Oltre alla polizia locale potenziati i settori Lavori pubblici, Urbanistica e Sociale. Grazie ai nuovi parametri ora si possono spendere per il personale fino a 157mila euro

Quest’anno saranno sette le nuove assunzioni nel Comune di Mariano tra polizia locale, lavori pubblici e sociale. Per quanto riguarda gli agenti, due assunti andranno a coprire il posto di chi ha chiesto il trasferimento in altre province.

Il terzo, invece, sarà chiamato a indossare la divisa grazie al piano di fabbisogno del personale ridefinito secondo i nuovi parametri del decreto ministeriale che permette al Comune di reperire agenti dalla graduatoria stilata, a novembre, per il concorso che ha portato già all’assunzione di un vigile a Mariano.

Ma non solo: il sindaco Giovanni Alberti investe anche sul settore dei Lavori pubblici, dell’Urbanistica così come quello del Sociale.

«La logica generale è quella di andare rimpolpare l’organico del municipio» spiega. «Come avevamo detto nel programma elettorale - sottolinea Alberti - nella prima fase del nostro mandato avremmo puntato sulle manutenzioni, lavori pubblici e sicurezza e così faremo. Investendo anche sul settore dei servizi sociali, un’area che è stata messa sotto pressione durante l’emergenza sanitaria. Ma non ci fermiamo qua».

I nuovi parametri permettono all’ente di spendere fino a 157.330 euro sul personale quest’anno. «Andremo a potenziare l’ufficio Lavori pubblici con un tecnico aggiuntivo rispetto all’organico di oggi mentre due ne aggiungeremo all’Urbanistica, sostituendo due pensionamenti, uno dell’anno scorso, uno che avverrà quest’anno. E in più arriverà un amministrativo che dovrebbe andare ai servizi Sociali» anticipa Alberti.

«Per noi sono investimenti importanti sul personale - conclude - . Per avere una macchina comunale efficiente, non solo a livello qualitativo come già oggi l’abbiamo, ma anche quantitativo, come è fondamentale per il nostro Comune che è il terzo per grandezza in provincia di Como».

(Silvia Rigamonti)


© RIPRODUZIONE RISERVATA