Mariano, tentata truffa  con la scusa della bolletta
Uno scorcio di via Fogazzaro (Foto by Archivio)

Mariano, tentata truffa

con la scusa della bolletta

Lo stratagemma non riuscito in via Fogazzaro era di chiedere il resto di 100 euro per un falso rimborso di 25. Subito l’allarme su Facebook

Mariano

Questa volta la scusa utilizzata è stata quella del rimborso di una bolletta. «Avete pagato troppo e ora dobbiamo quindi ridarle 25 euro. Ha il resto?». A parlare sull’uscio di un’abitazione in via Fogazzaro, a Mariano, c’è un ragazzo con in mano una banconota da 100 euro. «Si è presentato come un tecnico dell’acquedotto - racconta scossa la figlia della vittima -. Mio papà gli ha detto di aspettare perché preferiva prendere la bolletta precedente».

Un momento di distrazione, il personaggio ha così trovato modo di entrare in casa. «In quell’istante ho chiamato mio papà e quando mi ha raccontato cosa stava accadendo ho mollato tutto e sono corsa da lui».

E conclude: «Sono arrivata e il ragazzo è salito a bordo di una station wagon nera, posteggiata due metri più avanti il cancello: erano in due. Ho tirato un calcio alla macchina e poi, non avendo con me il cellulare, ho annotato i primi numeri della targa che ho fornito ai carabinieri e rilanciato sulla pagina Facebook “Sei di Mariano Comense se...”» aggiunge guardando il piede ancora indolenzito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA