Molteni nel governo «Sarà sottosegretario»
Nicola Molteni con il prefetto di Como Bruno Corda (Foto by butti)

Molteni nel governo
«Sarà sottosegretario»

Il canturino nella squadra del Viminale. Ma lui si schermisce: «Vediamo, resto a disposizione»

Como

Il canturino Nicola Molteni, da dieci anni deputato della Lega nonché uno dei consiglieri più ascoltati da Matteo Salvini, si mimetizza dietro i cronisti in Prefettura. Ma a stanarlo ci pensa lo stesso ministro dell’Interno quando, a una domanda su un possibile incarico di governo a qualche comasco, si gira verso il proprio delfino e lo investe - se non ufficialmente, di certo pubblicamente - futuro viceministro al Viminale.

«C’è un ruolo comasco nel futuro governo?» chiede una giornalista. E Salvini: «Sì. È lì» dice indicando Molteni. «Già deciso che ruolo?». Risposta: «Non posso anticipare la squadra dei sottosegretari, ma mi piacerebbe fosse un sottosegretario al ministro dell’Interno».

All’uscita dalla Prefettura il deputato leghista, però, non vuole confermare l’investitura: «Vediamo, vediamo» si schermisce a chi gli chiedere quale sarà il suo ruolo. «Io rimando a disposizione di Matteo Salvini, della Lega e del territorio. Ma ci sono tempi da rispettare». Tempi, di certo, ma se quella di Salvini non è stata una nomina sul campo, poco ci è mancato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA