Nicole, da Miami arrivano buone notizie  «La prima operazione è andata bene»
Nicole con il papà e uno dei medici dell’ospedale di Miami

Nicole, da Miami arrivano buone notizie

«La prima operazione è andata bene»

Vighizzolo Il 5 settembre ci sarà un secondo intervento, prima di iniziare la riabilitazione

Continuano ad arrivare buone notizie dalla Florida: la piccola Nicole sta bene e fa grandi progressi.

L’unico problema, dice mamma Sabrina D’Amato, è che proprio non vuole saperne di dormire la notte. Qualche settimana fa la piccola, due anni appena compiuti, è volata negli Stati Uniti per risolvere la malformazione alla gamba che l’affligge dalla nascita.

Meta, il Paley Advanced Limb Lengthening Institute di West Palm Beach, centro ortopedico specializzato dove arrivano bambini e adulti da tutto il mondo. L’intera città attendeva di sapere come fosse andata, visto che la gara di solidarietà per aiutare la famiglia ha coinvolto davvero molte persone.

Gara di solidarietà

Intervento il cui costo totale è 230mila euro, che ha tenuto sotto i ferri Nicole per 11 ore. L’operazione è andata bene e l’aspetto più difficile, fin da subito, si è rivelato cercare di far star ferma la piccola, che sta affrontando sei settimane con il gesso. Non può camminare ma questo non la ferma, come non l’ha mai fermata il problema alla gamba. Il suo femore destro è più corto del sinistro, e attualmente usa un tutore, avendo una discrepanza di 11 centimetri, che a fine crescita potrebbe arrivare anche a 30. L’operazione serve a evitarlo. A rendere più leggera la convalescenza è stato l’arrivo negli Usa di Felice Barile, il padre, e delle sorelle maggiori Isabella e Marica.

Le immagini su internet

La famiglia, come promesso, sta mantenendo informati i tanti sostenitori dell’associazione Acma, Alleanza Contro Le Malformazioni Degli Arti, creata per raccogliere fondi per finanziare le operazioni. Ora la mamma ha condiviso le immagini delle radiografie della bambina. Immagini più belle di qualunque foto, perché mostrano la riuscita dell’intervento: se prima c’era una gamba non estendibile e lesionata ora c’è una gamba dritta e funzionante. «Attendiamo il 5 settembre il secondo intervento per la rimozione degli hardware – spiega Sabrina D’Amato - Ringraziamenti speciali al dottor Dror Paley e a tutto lo staff…che ci sopportano per il nostro inglese “Google traslate”».

Domenica 16 settembre alle 9 l’associazione Il Giardino di Luca e Viola organizza Cammina Donando 2018, camminata nei boschi con partenza da Cascina Incasate a Carugo. Le donazioni dei partecipanti verranno raddoppiate e andranno ad Acma.

Quanti volessero contribuire possono inoltre effettuare una donazione utilizzando l’Iban IT36S0200851060000105073296, sportello Unicredit di Cantù.


© RIPRODUZIONE RISERVATA