Oggi a Cantù l’ultimo saluto   all’imprenditrice Clara Galotta
Clara Galotta

Oggi a Cantù l’ultimo saluto

all’imprenditrice Clara Galotta

Alle 15,30 in San Teodoro i funerali della giovane titolare della 3G Arredamenti di Bregnano

Grande cordoglio in città per la prematura scomparsa di Clara Galotta, di soli 41 anni.

Oggi alle 15.30 la cerimonia funebre verrà celebrata dal parroco di San Teodoro, don Paolo Baruffini. Di fronte al mistero della vita e della morte il sacerdote, persona di non comune cultura e sensibilità, esprime la sua vicinanza solidale alla famiglia così colpita negli affetti: il compagno di vita Biagio, la mamma Pinuccia, il papà Emanuele, il fratello Massimo con Alice e le figlie Anna e Matilde.

Durante la giornata di ieri e anche oggi sono continuate le manifestazioni di cordoglio nei confronti della giovane donna, residente in via Rinaldo Arconati al numero 4: ha lottato con una forza incredibile contro la malattia che alla fine l’ha vinta. La notizia della morte di Clara Galotta, che risiedeva con la sua famiglia nel quartiere degli Arconi, in zona Bucabelin, ha scosso profondamente le famiglie residenti.

A metà dello scorso settembre era stato il parroco don Baruffini a celebrare una funzione religiosa dedicata al Crocifisso venerato nella corte, nota anche come Cascina del Pero Inferiore. Lo zio di Clara, Paolo Maspero, aveva accompagnato in musica questa liturgia. La giovane scomparsa lavorava con i familiari nell’azienda di famiglia, la ditta 3G Arredamenti di Bregnano. Giovanissima aveva fatto parte del consiglio di amministrazione del Clac – Centro legno e arredo Cantù – distinguendosi per le idee innovative. Partecipava con grande entusiasmo alle iniziative dell’ente.

La famiglia ha chiesto di non inviare fiori ai funerali ma di devolvere eventuali offerte all’associazione S.i.l.v.i.a., attiva nel campo della neuropsichiatria infantile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA