Oggi l’ultimo saluto a Draghi  «Sarai sempre nei nostri cuori»
Roberto Draghi, presidente del Moto Club Galliano, aveva 54 anni

Oggi l’ultimo saluto a Draghi

«Sarai sempre nei nostri cuori»

Alle 15 a Cabiate il funerale del presidente del Moto Club Galliano, morto sabato in un incidente in Toscana


Frasi, poesie, ricordi. Sono tanti gli amici in lutto per Roberto Draghi, 54 anni, presidente del Moto Club Galliano Cantù, morto sabato pomeriggio in un incidente in provincia di Arezzo, in Toscana. Oggi, alle 15, nella chiesa parrocchiale di Cabiate - mezz’ora prima, il rosario - l’ultimo saluto al presidente, sposato, padre di due figlie di 24 e 20 anni. Intanto, gli amici lo ricordano in qualsiasi modo. «Ecco che appare senza nessuna / falsa attesa la tua curva limpida nel cielo / la linea che ha fatto volare il tuo sorriso / sul più bel fiore esistito e mai reciso, tu. Ciao Roby».

Così lo ricorda, ad esempio, l’amico Paolo Baldelli. La salma di Draghi è tornata a casa nelle scorse ore. Cresciuto a Cantù, tra Pianella e via Alciato, il presidente del Moto Club, dopo il matrimonio, si è trasferito a Perticato di Mariano. La moglie, Nadia Viganò, è originaria di Cabiate. Draghi aveva avuto un problema alla sua moto. Era stato quindi un amico, Fabio Pizzato, 52 anni, a dargli un passaggio verso il raduno di motociclisti nelle Marche, a Sant’Angelo in Vado. La Ducati 1000 con Pizzato alla guida - ricoverato in ospedale, fratturato ma cosciente - e Draghi in sella come passeggero è finita contro il guardrail dopo il Santuario della Verna, in un punto dove ora si contano tre incidenti mortali in un anno e mezzo.

Intanto, sui social, sono ore di dolore per l’improvviso addio dell’amico. «Roberto, sei e sarai l’uomo che ha inciso sul mio cuore quel sorriso infinito che da ragazzi chiamavamo futuro. Ti voglio bene», scrive un amico. Altri si rivolgono anche al Moto Club: «Condoglianze a tutta la famiglia, e anche a voi che siete la sua seconda famiglia. Non ci credo ancora».


© RIPRODUZIONE RISERVATA