Poste, basta disservizi A Cantù  Straordinari e nuovi portalettere
La posta al centro di smistamento di Cucciago (Foto by archivio)

Poste, basta disservizi A Cantù

Straordinari e nuovi portalettere

L’annuncio dell’azienda dopo la visita del sottosegretario Molteni: «Vigilerò sul caso». Verrà potenziato il centro smistamento di Cucciago e la consegna avverrà anche al sabato

Dopo i tanti disagi patiti, arriva un piano straordinario, che in parte ha già ottenuto un importante smaltimento della corrispondenza, per la riorganizzazione di Poste Italiane a Cantù e nei paesi limitrofi.

E quindi, ecco in vista il potenziamento del centro di smistamento di Cucciago, l’assunzione di nuovi portalettere, consegne straordinarie oltre i giorni alterni, anche al sabato e incontri con i sindaci. È questo quanto comunica direttamente Poste Italiane al termine dell’incontro avvenuto a Roma con il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni.

«Sono contento, hanno constatato che i problemi su Cantù erano oggettivi - dichiara Molteni - Siamo stati ascoltati. Ora controlleremo».

Molteni, deputato della Lega, aveva già incontrato la presidente di Poste Italiane Spa Maria Bianca Farina. Nelle scorse ore, ha avuto un secondo incontro con l’amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane, Matteo Del Fante, e con il responsabile della direzione corporate affairs, Giuseppe Lasco.

«L’azienda - come spiega Poste Italiane in un comunicato ad hoc su Cantù - ha illustrato le iniziative adottate per superare le difficoltà che avevano determinato nei giorni scorsi giacenze di posta nel centro di recapito di Cantù e rallentamenti nella distribuzione della corrispondenza nei Comuni della zona. Le giacenze di posta sono state quasi completamente smaltite».

© RIPRODUZIONE RISERVATA