Protezione civile di Mariano  Nuovo mezzo e boom di volontari
Il nuovo mezzo della protezione civile e il gruppo di volontari

Protezione civile di Mariano

Nuovo mezzo e boom di volontari

Il Comune ha acquistato un furgone attrezzato per rispondere alle emergenze

Un nuovo mezzo attrezzato per rispondere a qualsiasi tipo di emergenza a Mariano.

Riparte dall’attività sul territorio l’impegno della Protezione civile pronta a raccogliere le sfide del maltempo, rimpolpando il parco mezzi con il furgone “Ford Transfer” completo di ogni accessorio, grazie a una spesa di 40mila euro sostenuta dal Comune. «Il nostro obiettivo è acquistare per il corpo un nuovo mezzo entro la fine del mandato» promette il sindaco Giovanni Alberti.

Il furgone è arrivato nell’anniversario dei 36 anni dalla fondazione del corpo nato come gruppo di anti-incendio boschivo nel 1985. «Lo avevamo ordinato un anno fa, poi c’è stata la pandemia che ha ritardato la consegna, ma ora è arrivato» sorride il coordinatore del gruppo, Antonio Delfante.

«L’allestimento è studiato per poter tagliare i tempi di risposta in caso di emergenza - spiega -. C’è la motosega per tagliare i rami caduti, la scala, ma anche la pompa per aspirare l’acqua in casa di alluvione in un furgone da tre posti».

Dall’impegno sul territorio riparte l’attività del corpo che è stato capace di raccogliere 36 volontari, raddoppiando i componenti del gruppo nell’anno della pandemia. «Faremo un corso di preparazione al volontariato a settembre» anticipa Delfante pronto a raccogliere le nuove sfide.

(Silvia Rigamonti)


© RIPRODUZIONE RISERVATA