Provoca incidente e fugge in motorino  Cantù, denunciati pirata e passeggero

Provoca incidente e fugge in motorino

Cantù, denunciati pirata e passeggero

Incastrati dalle telecamere leggi targa due ragazzi di origine asiatica di 21 e 30 anni. Il ferito non era grave

Incastrati dalle telecamere leggitarga. E denunciati tutti e due dalla polizia locale di Cantù per fuga e omissione di soccorso. Sia il ragazzo alla guida del motorino pirata. Che il passeggero. La coppia, dopo un incidente con un altro motociclo, si era allontanata senza curarsi del 20enne - di Cabiate - rimasto a terra, ferito.

Si sono concluse ieri mattina le indagini sull’incidente avvenuto sabato, all’incrocio tra via Como e via Bengasi, la laterale che, attraverso un sottopasso ferroviario, si collega a via per Intimiano. Sono le 21. Da via Bengasi scende la coppia di ragazzi - entrambi di Cantù, di origine asiatica, 21 anni il conducente, 30 il passeggero - che non dà la precedenza al motociclo diretto verso Como. I due ragazzi, dopo i primi attimi di incertezza, si allontanano. Il motociclista viene soccorso da un passante e, poco dopo, dagli operatori sanitari del 118. Lesioni, per fortuna, guaribili in otto giorni, a causa della caduta a terra.

Sul posto, la pattuglia della polizia locale di Cantù. A meno di 300 metri dal luogo dell’incidente, c’è uno dei varchi cittadini per la lettura targhe: da qui si è risaliti al 21enne.

Anche il passeggero è stato ritenuto dagli agenti ugualmente responsabile della stessa condotta criminosa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA