Pugni e armi alla tempia
per rapinare i market
Nella banda anche due donne

Blitz dei carabinieri di Cantù: sette finiscono in carcere

Pugni e armi alla tempia per rapinare i market Nella banda anche due donne

I carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Cantù questa mattina all’alba hanno fatto scattare le manette ai polsi di 7 persone, tra cui due donne, accusate di aver messo a segno un lungo elenco di furti e di rapine a danno di supermarket della Brianza comasca ma non solo. Pugni alle vittime, pistole puntate alla tempia, minacce per mettere a segno una serie di raid tra i quali quello all’Md di Montano Lucino del dicembre 2020, all’In’s di Cantù del gennaio 2021, al Maxi Zoo sempre a Cantù e sempre nel gennaio dello scorso anno, ai furti all’Md di Cantù, Montano e Appiano Gentile nella primavera scorsa.

Tra i sette arrestati due fidanzati di Mariano Comense. In particolare l’uomo era agli arresti domiciliari all’epoca delle rapine e, nonostante questo, indossava maschere e impugnava armi andare a minacciare i dipendenti dei market.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}