Quanto è British Cantù

Dark Polo, la citazione inganna

In una strofa del nuovo successo sembra che cantino “Portala a Cantù porta le tue amiche”

Quanto è British Cantù Dark Polo, la citazione inganna

Portala a Cantù porta le tue amiche”. Sembra proprio che dica così, portala a Cantù, una delle prime strofe di “British”, il nuovo singolo della Dark Polo Gang. In realtà la citazione inganna, e Cantù non c’entra niente, perché le parole vere pronunciate nel brano sono: porto la gang tu porta le tue amiche. Ed è proprio quel “Gang-tù” che trae in inganno.

Poco male, anzi molto British per Cantù. L’idea di finire in una hit della Dark Polo è piaciuta così tanto che in molti hanno già fatto diventare un tormentone la strofa in Cantù edition.

Un bel regalo, involontario, da parte del gruppo romano che fa impazzire i ragazzini ma ha anche un seguito tra gli adulti. I 777 boys sono cresciuti anche dal punto di vista della musica. British è la canzone più bella della Dark Polo tant’è che è stata prodotta da Universal. Non ha fatto in tempo a uscire, in anteprima su Radio Deejay, che è balzata ai primi posti delle classifiche davanti ai tre brani del momento Peace and Love, Tesla e Italiana. E c’è voluto molto più di un ascolto per capire cosa dicesse lastrofa. L’inflessione e l’accento facevano pensare proprio che parlasse di Cantù (“Gang-tù”, appunto).

Cantù o non Cantù, qualunque cosa faccia la Dark Polo diventa virale. I loro modi di dire (flex, esghere, scomodo, ghiaccio, bibbi) sono irresistibili e copiatissimi anche dai grandi .Tony Effe, Wayne, Pyrexsono coperti d’oro e abituati a vincere. British nasce da un loro tormentoni. «Guarda come sono British» che fa rima con «Guarda come sono scomodo» (lo usano quando sono in alberghi 5 stelle o in Spa extralusso). Firmati dalla testa ai piedi, hanno deciso che con la musica è il momento di crescere.

Il beat di British è curato, come sempre da Sick Luke. Manca Dark Side (Arturo Bruni figlio del regista di Scialla) alle prese con problemi legali e di salute. I suoi compagni lo aspettano: «La gang non si infama, torna presto fratello». La Gang è al completo nella serie di Timvision che racconta come è nato il gruppo che sembrava destinato a piacere ai più piccoli e invece sta conquistando la scena.

«E inutile paragonarci ai cantautori, noi siamo una league a parte, siamo il calcio a 7» hanno detto Tony e Wayne ai microfoni di Radio Deejay. L’inventore del nome Dark Polo è Pyrex. «Ho scelto Dark perchè stava bene a tutto anche Dark tazza o dark tappeto». Risate generali. I ragazzi sono simpatici e fanno spesso ridere ma loro tengono sempre il broncio fisso tranne con i loro fan che si chiamano Pischelletti dark. «Noi abbiamo un rapporto molto carnale con loro. Siamo romani. Ci piace che ci stiano vicino». A riprova di quanto sia cresciuta la Dark Polo Gang («Guarda come siamo freschi»), sarà special guest d’eccezione all’unica data italiana di Post Malone, martedì 10 luglio al Rock in Roma 2018, all’Ippodromo delle Capannelle. Fino a quando qualcuno li porterà a Cantù, nel caso tu porta le tue amiche.

Anna Savini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}