Rapina al cimitero di Vighizzolo  Mano pesante: 5 anni di condanna

Rapina al cimitero di Vighizzolo

Mano pesante: 5 anni di condanna

Duro verdetto per l’uomo di Cucciago che aggredì una donna al cimitero di Vighizzolo . La richiesta del pm era 4 anni

Una condanna a 5 anni e 4 mesi per rapina e lesioni aggravate. Il giudice ha inflitto una pena maggiore dei 4 anni e 1 mese chiesti dal pubblico ministero, riconoscendo la colpevolezza per il 38enne di Cucciago che, alla fine di ottobre dello scorso anno, aveva sottratto a pugni e calci la borsetta a una donna di 59 anni, all’esterno del cimitero di Vighizzolo.

È di queste ore la sentenza di primo grado del Tribunale di Como, letta dal giudice Nicoletta Cremona. Filippelli dovrà pagare anche 1.200 euro di ammenda. E’ stata accolta così in pieno la tesi accusatoria basata sui riscontri ottenuti dagli agenti della polizia locale di Cantù, i quali erano partiti dai dati e dalle immagine archiviate dalle telecamere leggitarga ai varchi della città.

«Quello quasi mi ammazzava - aveva raccontato la donna, badante, di nazionalità albanese, nei giorni in cui non era ancora stato rintracciato il rapinatore - Dopo il primo pugno in testa, sono caduta. E la testa l’ho picchiata ancora, per terra, sull’asfalto». Una rapina avvenuta di domenica, verso le 13.30. A poche centinaia di metri da casa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA