Scuole sicure, missione compiuta  A Cantù 10 già a norma per la riapertura
Lavori ultimati alle scuole medie Anzani di via Ginevrina da Fossano a Cantù

Scuole sicure, missione compiuta

A Cantù 10 già a norma per la riapertura

Finito il primo lotto da 800mila euro, l’estate prossima la seconda parte degli interventi

Mancano gli ultimi dettagli, la pulizia e la rimozione di tutti i materiali di cantiere, poi i lavori potranno dirsi completamente conclusi.

Il che significa che alla prima campanella dell’anno scolastico, giovedì, dieci plessi cittadini si presenteranno finalmente con il certificato di prevenzione incendi. Poi toccherà al secondo lotto di interventi, da eseguire a lezioni interrotte.

Da 19 scuole sprovviste del documento rilasciato dal comando provinciale dei vigili del fuoco che garantisce il rispetto della normativa in materia si arriverà, l’anno prossimo, a un paio solamente. Un buon passo avanti. Il progetto era stato avviato già l’anno passato, dandogli copertura finanziaria con 800mila euro. Si era ritenuto di dargli priorità perché nessuna della scuole canturine era in possesso della certificazione.

Questo non mette a rischio l’incolumità dei ragazzi, ma la legge stessa impone che dal 2022 tutte le scuole dovranno esserne dotate. Salvo ulteriori deroghe.

Non una faccenda di poco conto, dato che la maggior parte delle scuole italiane, attualmente, non è in regola con queste misure. I lavori sono stati avviati nelle scorse settimane i cantieri sulle prime scuole.

Un lotto che ha compreso la scuola primaria di via Colombo e quella di via Casartelli, le prime dove si è intervenuti, e poi la scuola dell’infanzia di via Colombo La Lanterna e il Faro, le scuole medie Anzani di via Fossano, la scuola elementare e la secondaria di Vighizzolo, in via Pitagora e la scuola dell’infanzia e il nido di via Rossini, in nido di via Pontida.

Tutto pronto quindi per la prima campanella, quando, come da tradizione, gli amministratori andranno nei vari plessi cittadini per portare il proprio saluto agli alunni che tornano sui banchi, in special modo a chi vi ci sieda per la prima volta.

L’obiettivo è di chiudere definitivamente per il 2021 anche con le altre scuole.


© RIPRODUZIONE RISERVATA