Senna, ladri senza cuore a Natale  Botte ai cani e via con i videogiochi
la finestra forzata dai ladri nel giorno di Natale

Senna, ladri senza cuore a Natale

Botte ai cani e via con i videogiochi

C’erano tre animali in cortile, uno zoppica ed è stato preso perfino a calci

Nel giorno di Natale, sono entrati in casa per rubare i giochi ai bambini.

Come due consolle dei videogiochi, decine di videogames. Ma anche per prendere dai portagioie i ricordini dei bimbi in oro. Come qualche orecchino. Non solo. I ladri hanno anche picchiato e probabilmente sedato i tre cani nel cortile. Uno dei tre, in particolar modo, azzoppato, è stato preso a calci o a bastonate.

L’episodio ha colpito la comunità di Senna, a partire dal sindaco Francesca Curtale. «Una grande tristezza - dice il sindaco - verificheremo se le telecamere della nostra videosorveglianza potranno fornire elementi utili».

I ladri peggio del Grinch, la creatura che si aggira attorno all’albero di Natale per rubarne lo spirito. Il furto è successo proprio nella serata di Natale, il 25 dicembre. In una villetta di via della Resistenza. Probabilmente, di sera. I ladri hanno agito, si pensa, già nel pomeriggio, appostandosi in zona per diverse ore. Un vicino ha trovato, infatti, una ventina di mozziconi di sigarette, tutti lasciati nello stesso punto. I ladri, si pensa, avrebbero quindi tenuto d’occhio l’intera serie di villette, ai primi numeri civici della strada.

«Siamo rientrati verso le 23 - racconta il papà dei bimbi - e penso che i ladri fossero ancora in casa, o usciti da poco»


© RIPRODUZIONE RISERVATA