Senza sosta le pattuglie contro i ladri  Cantù, raddoppiano i servizi dei volontari
Una riunione dell’Associazione nazionale carabinieri di Cantù (Foto by Christian Galimberti)

Senza sosta le pattuglie contro i ladri

Cantù, raddoppiano i servizi dei volontari

Grazie ai nuovi iscritti 130 interventi nel 2019 dell’Associazione nazionale carabinieri. Le squadre vengono anche impegnate nelle manifestazioni e per il soccorso con i defibrillatori

Anche i volontari in campo contro i furti negli appartamenti. In virtù di una presenza deterrente. Con il supplementare monitoraggio del territorio che passa anche da un’occhiata approfondita ai parchi, oltre che ai quartieri.

E, all’occorrenza, si può concretizzare in una telefonata qualificata in più alle forze dell’ordine impegnate in prima linea: i carabinieri. E chi meglio dell’Associazione Nazionale Carabinieri può confrontarsi con la Compagnia di Cantù - il comandante è il capitano Francesco Coratti - come l’Anc Cantù. Che significa non solo un deterrente nella città del mobile ma anche a Senna. Dove da qualche mese una convenzione ha permesso di effettuare decine di servizi.

Un boom, nel 2019, con un +116% complessivo. I 60 servizi totali del 2018 sono andati oltre il raddoppio nell’anno da poco chiuso: in tutto sono stati 130, tra monitoraggio e contributo all’associazionismo.

«Un anno che definire speciale sarebbe riduttivo» dice il presidente Alberto Tommaso Borroni: altri volti noti dell’associazione sono il vicepresidente e responsabile dei servizi Paolo Cattaneo e il segretario Carmine Forcella. «Abbiamo cominciato come avevamo finito il 2018, cioè eseguendo quei servizi per la Città di Cantù secondo la convenzione - aggiunge -. A fronte di questi servizi eseguiti dai volontari di questa Anc, il Comune di Cantù ci concede in uso gratuito la sede dove ci riuniamo e gestiamo le nostre attività, pagando le bollette ad eccezione della Tari».

«Durante il 2019, questa sezione ha svolto 130 servizi - prosegue - di questi, 75 in ausilio alla polizia locale di Cantù, ma anche d’iniziativa quale monitoraggio del territorio». In totale, Anc Cantù conta oggi 22 soci che partecipano al servizio, sui 90 tesserati complessivi. Anche qui, +83,3%, visto che l’anno precedente gli operativi erano 12. Da considerare anche l’abilitazione antincendio a rischio elevato di 7 soci. L’abilitazione Dae - il defibrillatore semiautomatico - per 12 soci. E il fatto che 7 di questi soci le abbiano entrambe, consente di risparmiare personale per le manifestazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA