Shopping di Natale, bene Cantù  «Ma gli autosili gratis erano vuoti»
Lo shopping natalizio nella centralissima via Matteotti

Shopping di Natale, bene Cantù

«Ma gli autosili gratis erano vuoti»

Bolla (Confcommercio): «Siamo contenti degli ultimi giorni, la tenuta è un successo». Marelli (Immobiliare San Paolo): «Non c’era nessuno, speriamo che vada meglio il 5 gennaio»

L’ultima domenica prima di Natale ha regalato ai commercianti canturini una giornata come se ne vorrebbero tante durante l’anno: centro affollato, eventi apprezzati che hanno regalato un bel clima. Senza dimenticare quello meteorologico, di clima, con un cielo azzurro che ha spazzato via le piogge monsoniche e ostinate delle ultime settimane invogliato ad uscire.

C’erano persino gli autosilo aperti (e gratis) in via straordinaria. Peccato però, e questo è l’elemento negativo, che nessuno li abbia utilizzati. Una delusione per il gestore, il Gruppo Immobiliare San Paolo, che ha provveduto in fretta e furia a dar seguito alla richiesta del Comune. Chissà che il 5 gennaio, in occasione dell’avvio dei saldi, non si riesca a scrivere una storia diversa.

Una domenica, quella appena trascorsa, che ha regalato un sorriso ai negozianti del centro. Tanta gente a passeggio, vuoi per assistere agli eventi vuoi per le ultime spese in vista delle feste. Dopo qualche domenica sottotono, a causa della pioggia battente, in giro s’è visto il pubblico delle grandi occasioni.

«Era ora – commenta Alessandro Bolla, referente cittadino di Confcommercio Como –. Dopo il diluvio finalmente s’è rivista gente in centro, tanti passeggini, famiglie. Credo che fino a domani (oggi per chi legge) proseguirà così, e nonostante il brutto tempo delle scorse settimane siamo riusciti a tenere ancora botta».

La novità di domenica è stata l’apertura straordinaria dei due autosilo della città, quello di corso Unità d’Italia, coi suoi 94posti auto gratuiti, e quello di piazza XI Settembre, a ridosso del centro. Ma il canturino, proprio non vuole prendere l’abitudine a utilizzarli: «Purtroppo il riscontro è stato negativo – dice la rappresentante legale del Gruppo Immobiliare San Paolo Sonia Marelli -. Abbiamo monitorato la situazione durante tutta la giornata, ma pochissimi davvero hanno approfittato di questa opportunità. La mattina praticamente nessuno, anche se in corso Unità d’Italia abbiamo sistemato un cartello per avvisare dell’apertura. Da parte nostra c’è stato un bello sforzo per aprire nonostante il breve preavviso della richiesta del Comune ma la risposta è stata deludente. Replicheremo il 5 gennaio, per l’avvio dei saldi, speriamo possa andare meglio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA