Sosta gratuita in tutta Cantù  «Tuteliamo cittadini e personale»
La sosta non si paga nel periodo di emergenza (Foto by archivio)

Sosta gratuita in tutta Cantù

«Tuteliamo cittadini e personale»

Pagamenti sospesi e niente disco orario per agevolare chi si sposta per necessità. Una rinuncia sostenibile: in un anno Canturina Servizi incassa 100mila euro dai posteggi

Sosta gratuita nei parcheggi blu cittadini e senza più l’obbligo di esporre il disco orario fino al 3 aprile almeno. Ma, date le ordinanze regionali firmate da Attilio Fontana che hanno posto ulteriori limitazioni ancora più stringenti per contrastare la diffusione del coronavirus e che resteranno in vigore fino al 15 aprile, è più che probabile che la sospensione del pagamento venga prorogata fino ad allora.

Intanto, anche se ovviamente con tempi rallentati vista la necessaria riorganizzazione degli uffici, continua l’analisi del progetto per strutturare la gestione dei parcheggi come sistema di smart parking.

In queste settimane il traffico è molto diminuito, gli uffici si sono svuotati e anche in municipio è stato attivato il lavoro flessibile, quindi è facile ipotizzare che il mancato introito derivante da qualche settimana di sosta gratuita per le casse di via Vittorio Veneto, che l’anno scorso dalla sosta a pagamento ha ottenuto un utile di 109 mila euro, sia tutto sommato contenuto.

Come spiega l’amministratore unico di Canturina Servizi, Massimo Di Domenico: «Così tuteliamo sia i cittadini sia il personale che dovrebbe girare a fare i controlli».


© RIPRODUZIONE RISERVATA