Strada riaperta, tornano i Tir  «Cantù assediata dai camion»
Un Tir intransito in via Carcano, riaperta al traffico dopo che la voragine è stata colmata

Strada riaperta, tornano i Tir

«Cantù assediata dai camion»

Terminati i lavori in via Carcano i residenti affrontano il caos del traffico pesante: «Non esistono strade alternative così ci troviamo gli autotreni davanti a case e vetrine»

Assediati dai Tir in centro: è questo il ritorno alla presunta normalità per via Carcano, riaperta dopo un giorno di lavori. I camion passano, in pienissimo centro, a sfiorare negozi e farmacie, a filo dei marciapiedi.

Qualche camionista è costretto a rallentare, per non finire con il rimorchio quasi sulla vetrina di alcune attività. I Tir arrivano in piazza Volontari della Libertà, la San Rocco di una volta, al confine con la pedonale via Matteotti. E poi via Milano. Dove anche qui i pedoni devono schiacciarsi contro il muro per non ritrovarsi con un piede sotto le ruote. Chi vive e lavora in questa zona lo dice in coro: servono altre strade.

È come se non fossero possibili vie di mezzo. Gianni Mazzola, Abbigliamento Mazzola, ricorda come per anni e anni nessuna amministrazione comunale sia mai riuscita a realizzare strade tangenziali alternative.

«Finché non faranno nuove strade, avremo i Tir che sfrecciano in pieno centro - dice - Sono le ripercussioni degli anni precedenti: invece di fare circonvallazioni e far transitare lì i mezzi pesanti, in via Carcano quasi la gente nemmeno può passeggiare». E conclude: «Peccato: sarebbe stato bello magari allargare il centro pedonale, se si fossero realizzate altre strade».

© RIPRODUZIONE RISERVATA