Troppi furti in paese

Figino lancia WhatsApp

Tanti i cittadini esasperati e il Comune organizza gruppi di vigilanza in ogni quartiere per dare l’allarme con gli smartphone. Verrà anche acquistato un ufficio mobile per gli agenti

Troppi furti in paese Figino lancia WhatsApp
Alcuni dei partecipanti alla serata di lunedì sulla sicurezza

I cittadini non possono e non devono acchiappare da sé i ladri, ma quelli di Figino sono determinati a rendere loro la vita difficile. Dar fastidio, far suonare l’allarme, fare rumore, accendere le luci, avvisare vicini e carabinieri.

Tanto da dirsi pronti a dar vita a delle vere e proprie ronde, che abbiano scopo semplicemente preventivo, di controllo e non certo per trasformarsi in giustizieri.

Una campagna contro i furti che vede impegnato anche il Comune, che a breve attiverà un proprio numero per dar vita a un gruppo Whatsapp che permetta ai cittadini di comunicare in tempo reale presenze di sospetti e avvertire subito le forze dell’ordine in caso di necessità.

Ma non solo: l’amministrazione è infatti intenzionata ad acquistare un ufficio mobile per la polizia locale e ad installare una dozzina di telecamere per leggere le targhe delle auto in entrata e in uscita in paese.

Per questo i cittadini sono arrivati anche prima del Comune nel creare un gruppo Whatsapp già operativo, «Figino Sicura», che conta quasi un centinaio di iscritti. Per questo la prospettiva è dividerlo in più gruppi, uno per ogni quartiere del paese, ognuno con un amministratore che dialoghi anche con gli altri per far sì che le informazioni arrivino a tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True