Tutor acceso sulla Arosio-Canzo  E si corre già di meno
Le telecamere del tutor posizionate sulla Arosio-Canzo (Foto by Bartesaghi)

Tutor acceso sulla Arosio-Canzo

E si corre già di meno

Iniziati i rilevamenti, alcuni automobilisti frenano per evitare le multe

Finiti i collaudi, via libera ai rilevamenti (e alle multe). Dai ieri mattina sulla strada provinciale 40 Arosio-Canzo è attivo il tutor, nel tratto compreso tra l’incrocio con via Minoretti a Erba (nella frazione di Crevenna) e la galleria di Ponte Lambro. Poche ore di attività e i risultati sono sotto gli occhi di tutti: le automobili, che un tempo sfrecciavano a 90 all’ora, viaggiano ora stabilmente intorno ai 65 chilometri orari.

«I collaudi - spiega il dirigente provinciale Marco Testa - sono terminati con successo, ieri abbiamo scoperto i cartelli che segnalano il controllo elettronico della velocità e siamo partiti con i rilevamenti. Tutto si è svolto secondo i piani, i tempi sono stati rispettati».

Il limite di velocità è rimasto a 70 chilometri orari: «Come ho già spiegato, alla luce di tutti gli studi viabilistici effettuati qui non era possibile innalzare il limite a 80 chilometri orari, la strada è troppo stretta».

Agli automobilisti non resta insomma che rispettare il limite per 1,7 chilometri, il tratto di strada provinciale 40 compresa tra l’incrocio con via Minoretti a Erba (nella frazione di Crevenna) e la galleria di Ponte Lambro, che rientra integralmente nel percorso monitorato dal tutor.


© RIPRODUZIONE RISERVATA