Un “Salone” al top  con tante esclusive

Un “Salone” al top

con tante esclusive

L’archistar Mario Bellini e i designer danesi GamFratesi

tra i protagonisti del magazine di La Provincia da oggi in edicola

Forma e funzione non sono tutto. Quando si progetta una sedia o un tavolo vanno tenuti presente anche i valori che sottendono a quel particolare oggetto. Parola di Mario Bellini, architetto di grandissimo profilo internazionale, progettista a 360° (suo, a Cernobbio, il Centro fieristico espositivo di Villa Erba), protagonista del magazine che La Provincia dedica al Salone del Mobile.

La Fiera di Rho si apre oggi, per proseguire fino al 9 aprile, ma il nostro magazine si propone come uno strumento ben al di là dell’evento d’arredo. Perché proponiamo il pensiero dei maggiori designer - oltre a Bellini trovate la filosofia dei GamFratesi, la coppia d’oro dell’interior design danese e Giorgio Camuffo, artista completo, oltre che “designer italiano dell’anno” - con uno sguardo attento agli emergenti. Ne proponiamo tre, due comaschi e un valtellinese, in collaborazione con Promote Design, network di riferimento capace di autorevole talent scout. Altro motivo per collezionare il nostro magazine è lo spazio del sogno: entriamo nella casa milanese della stilista Raffaella Curiel, dove regna un’atmosfera sospesa; conversiamo con Ermanno Scervino, altro top stilista, sulle atmosfere di Forte dei Marmi, dove c’è la sua villa estiva; a Cernobbio conosciamo la storia suggestiva di Villa Bernasconi, dalle decorazioni Liberty.

Ma soprattutto, se state per aggiornare la vostra casa e cercate qualche idea di tendenza, non potete non leggere i consigli dati dai nostri specialisti, dalla chef Viviana Lapertosa (cucina), all’artista Elena Borghi (salotto), alle filosofe Manuela Moretti e Ester Galli (camerette dei bambini). Se poi state progettando di visitare il Salone, davvero il magazine è la bussola che vi serve: oltre al dossier bilingue sulle top aziende - a cura degli studenti del liceo linguistico “Casnati”, coordinati dalla professoressa Maria Giovanna Bullock - vi forniamo le informazioni essenziali per orientarvi a Rho, con un riferimento anche al “corto” del regista Matteo Garrone e le analisi degli architetti Cristina Cutrona e Alfonso Femia. La prima è la curatrice dell’allestimento “A joyful sense at work”, dedicato all’arredo negli spazi del lavoro. Tanti suggerimenti anche relativi al Fuorisalone e alle mostre da non perdere, da Milano a Bergamo, in qualche modo collegate al tema dell’abitare. Una riflessione del sociologo Francesco Alberoni conclude il nostro percorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA