Veleno per i topi a Novedrate  Cane rischia di rimanere ucciso
Novedrate, il parco di via Monte Resegone teatro dell avvelenamento

Veleno per i topi a Novedrate

Cane rischia di rimanere ucciso

Il parco di via Monte Resegone è frequentato anche dai bimbi

Il carlino salvo dopo il ricovero.

«Io capisco che qualcuno possa avere dei risentimenti verso gli incivili. Ma non è mettendo il veleno per topi nel parco che si risolve il problema».

Così una giovane residente, denuncia la presenza di topicida nell’area verde di via Monte Resegone a Novedrate dopo che il pronto soccorso veterinario di Cantù ha letto gli intensi malori di stomaco del suo carlino “Maui” come la conseguenza di un avvelenamento. Fortunatamente, il cagnolino se l’è cavata con un ricovero di ventiquattrore conclusosi con la sua dimissione la sera prima del 25 dicembre.

Tutto è iniziato la sera dell’Antivigilia di Natale quando di ritorno dalla passeggiata Maui ha iniziato a sentirsi poco bene a casa. «Prima ha avuto un attacco di dissenteria poi ha rimesso. Allora ci siamo rivolte al veterinario: una volta al pronto soccorso ci hanno detto che era avvelenamento da topicida» ricorda la donna ancora scossa dall’accaduto. «Fortunatamente ci siamo accorte per tempo di quanto stava accadendo a Maui portandolo al pronto soccorso veterinario dove è rimasto in osservazione ventiquattro ore».

Dimesso la sera della Vigilia, ora il carlino deve seguire una dieta specifica, ma sta bene.


© RIPRODUZIONE RISERVATA