Vertemate, il Tar boccia il bingo  «Deve rispettare gli orari»
Il Bingo Fiore di Vertemate, lungo la Statale dei Giovi: il ricorso è stato respinto dal Tar

Vertemate, il Tar boccia il bingo

«Deve rispettare gli orari»

Respinto il ricorso sull’ordinanza del Comune sulle slot e i giochi d’azzardo

Nel braccio di ferro sul gioco, questa partita va al Comune di Vertemate.

La prima sezione del Tar della Lombardia, nei giorni scorsi, si è pronunciata respingendo la richiesta di sospensiva dell’ordinanza sindacale dello scorso dicembre con la quale sono state introdotte delle limitazioni orarie alle sale da gioco e al funzionamento delle slot.

Ma i ricorrenti non considerano chiusa la vicenda, tutt’altro, e attendono la sentenza sul merito. A presentare il ricorso, alla fine di febbraio, è stata la società che gestisce il Bingo Fiore sulla statale dei Giovi, per ottenere la sospensiva del provvedimento adottato in dicembre da dodici Comuni della Bassa Comasca, compreso Vertemate, per contrastare il gioco d’azzardo patologico, regolamentando gli orari di esercizio dell’attività delle sale gioco e delle slot, riducendolo a otto ore giornaliere, dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23.


© RIPRODUZIONE RISERVATA