Martedì 27 Settembre 2011

Sono stufo di questa Rai che non si vede

Domenica 25 settembre 2011, ci risiamo. Il segnale ha cominciato di nuovo a funzionare a singhiozzo. Alle 13 spariva regolarmente ogni 6 minuti, stava assente per circa 15/20 secondi e poi ritornava.E così è stato per tutto il pomeriggio ed è tuttora così mentre vi scrivo, alle ore 20,18.
E' mai possibile che l'antennista non sia capace di venire a capo di una riparazione definitiva?
Molti comaschi come me, che abito in zona Borghi, sono stufi di questo continuo disservizio che si ripete ad intervalli ormai da troppo tempo. E' possibile che Rete 4, Canale 5, Italia 1 non diano mai di questi problemi, pur non incassando alcun canone, che io considero una ruberia legalizzata ?
Potete voi della Provincia (della quale sono abbonato da innumerevoli anni) fare sentire la vostra voce; la voce dei cittadini, si sa, resta sempre inascoltata. Vostro affezionato abbonato

Vittorio Alberani
Como

Caro Alberani,
fra le molte proteste giunte in redazione nelle più diverse forme, abbiamo messo a tema la sua (un vecchio abbonato ha la precedenza) ma le assicuro che avevamo soltanto l'imbarazzo della scelta. Già domenica, infatti, abbiamo ricevuto  numerose telefonate di cittadini arrabbiati.
 Qualcuno ha minacciato di non pagare più il canone (balzello iniquo), altri sostenevano che, da quando c'è il digitale terrestre, non si vede più nulla. Intanto, come abbiamo segnalato nelle nostre cronache, sugli schermi compariva la solita scritta: segnale debole o assente.
 Direi però che, almeno stavolta, non bisogna gettare la croce sugli antennisti: i tecnici ci hanno spiegato domenica che si trattava della mancanza del segnale alla sorgente, quindi il disguido non dipendeva dai ripetitori comaschi. Lo so che il risultato non cambia, ma almeno possiamo dire che non era colpa nostra.

Pier Angelo Marengo
p.marengo@laprovincia.it

p.marengo

© riproduzione riservata

Tags