Lunedì 16 Gennaio 2012

La sanità, i costi e la politica

Ogni malato saprà il suo prezzo. Dal primo marzo i cittadini della Lombardia conosceranno per ogni esame, visita medica e ricovero, quanto il servizio sanitario spende per curarli. Lo ha appena deciso il Pirellone di Roberto Formigoni, che ha introdotto l'obbligo per tutti i medici e gli ospedali di esporre nei referti, nelle lettere di dimissione e in ogni tipo di comunicazione ai pazienti il prezzo sostenuto dalle casse pubbliche per ciascuna prestazione
È etica della responsabilità o inutile colpevolizzazione? I nostri politici si fermeranno alla sanità o vorranno estendere questa prassi anche alla scuola, ai trasporti ed ad ogni prestazione pubblica?  Per essere curato con il servizio sanitario, per andare a scuola o comunque per ricevere un servizio pubblico il cittadino paga già le tasse,  Informarlo con il referto medico della cifra spesa per lui è umiliante. L'assessorato della Sanità difende la scelta: «Responsabilizzare, soprattutto chi si sottopone a esami costosi, è nell'interesse di tutti-spiega il supermanager Carlo Lucchina -. Le risorse non sono illimitate». Già, questo lo sappiamo, come sappiamo che trasformare il cittadino in fonte di spesa non risolve i nostri problemi. Seguendo lo stesso metro di ragionamento vediamo allora d'informare il cittadino del vero centro di spesa che siamo costretti a sostenere: il costo dei nostri politici. Il sig. Formigoni, il sig. Lucchina, ogni consigliere regionale si metta al collo un cartello e ci dica quanto ci costa, quanto costa l'auto blu che usa, quanto costano tutti i benefit di cui gode, ma soprattutto il ritorno in termini di lavoro che i nostri soldi hanno prodotto. Si, perchè se è facile valutare costi e benefici della sanità è quasi impossibile verificare il ritorno economico di ciascuno dei nostri amministratori.
Come dice Lucchina «È nell'interesse di tutti responsabilizzare e  le risorse non sono illimitate». Anche perché sono sempre le stesse:  le nostre tasse.

Ermes Tettamanti
Uggiate Trevano

Conoscere» non è mai un danno... sia quanto ci costa la politica, sia quanto ci costa la sanità... e magari pure gli sprechi di entrambi i settori.

© riproduzione riservata

Tags