Sabato 19 Giugno 2010

Como, regna l'incertezza
Spunta l'ipotesi Cecconi Mister

COMO - La panchina del Como a Luca Cecconi? E' l'ultima notizia in ordine di tempo trapelata nel marasma che circonda il futuro della società e della squadra. Che poi, forse, tanto marasma non sarebbe se si seguisse il principio finora suggerito da Antonio Di Bari: o Ciuccariello, o ancora noi. Nel senso Di Bari e Rivetti, con forze nuove a supporto. Piaccia o no. Invece, a questo punto, dato per assodato che Di Bari ha sbagliato ad annunciare con clamore una trattativa tutt'altro che sicura - prima o poi ci sarà da farsi spiegare bene anche il perché lo abbia fatto - quello che forse sta creando ancora più confusione sono le trattative "di contorno". Che oltretutto sembrano - o sono? - condotte solo da uno solo dei due componenti di maggioranza, Amilcare Rivetti, al punto da diffondere anche la sensazione - reale o strategica? - che presidente e vicepresidente del Como stiano tirando la corda in due direzioni opposte. Insomma, una gran confusione. Tornando a bomba, che c'azzecca in tutto ciò Luca Cecconi? Bene, la notizia - fondata - è che le persone che hanno contattato e incontrato Rivetti, e forse anche Di Bari, cioè Battocchi e Carati, i due imprenditori comaschi che sono usciti allo scoperto dichiarando il loro interesse a gestire il Como, nel loro fantomatico progetto hanno individuato proprio in Cecconi il possibile allenatore del Como. Non si sa fino a che punto sia stato messo al corrente dell'eventuale progetto e quanto gli possa interessare. Però la cosa è quantomeno curiosa. E a suo modo accattivante, visto il buon ricordo che i tifosi del Como hanno di Cecconi giocatore e il buon rapporto che Luca ha conservato con diversi amici e tifosi comaschi.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags