Venerdì 09 Luglio 2010

Como, fine della telenovela
Oscar Brevi resta allenatore

COMO - Avanti con Oscar Brevi, ora è ufficiale. Il Como ha scelto di confermare il tecnico che ha guidato il Como alla salvezza. Sarà affiancato - ufficialmente nel ruolo di primo allenatore - da Carlo Garavaglia, 58 anni, ex allenatore nelle giovanili del Milan e, dopo tanti anni di C, ultimamente legato a Mario Beretta, di cui è stato vice a Siena e a Lecce in serie A. L'ultima stagione è stato osservatore a Bari. Confermato anche il preparatore atletico Nicholas Townsend.
E ora si torna a parlare di calcio. Dopo la salvezza, ottenuta il 9 maggio, tutta l'attenzione si è catalizzata sulla trattativa per il passaggio di proprietà a Raffaele Ciuccariello. Una situazione che ha bloccato tutto il lavoro di preparazione della nuova stagione. Lo stesso Brevi si è visto prima confermato a parole dal mancato direttore generale Traini, poi sono spuntati altri nomi (Zeman, Modica, Erbetta, Remondina e Fortunato). La scelta dell'allenatore, a questo punto, non era più rimandabile.
Dopo aver nominato il nuovo direttore generale e scelta la sede del ritiro, era il primo passo verso il ritorno alla normalità. Via Ottavio Strano, ecco la coppia Brevi-Garavaglia. Oscar a fine campionato sperava di poter continuare il lavoro iniziato pochi mesi prima: «L'idea è ancora quella, la società sa che avevo questo desiderio e sono felice che mi abbia dato questa possibilità. E sono felice di avere al mio fianco un tecnico preparato come Garavaglia, che ha lavorato nel calcio ad alti livelli».

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags