Martedì 05 Aprile 2011

Di Bari scrive alle questure:
"I tifosi azzurri a Cremona"

COMO - Tifosi a Cremona, si muove anche Antonio Di Bari. Mercoledì è prevista l'ufficializzazione del divieto di assistere alla partita ai tifosi comaschi privi di tessera del tifoso. Il presidente ha scritto alle questure di Como e Cremona, giocandosi l'ultima carta: «Chiediamo che non venga posta nessuna limitazione di partecipazione ai tifosi al fine di permettere a tutti di vivere una giornata di sport all'insegna del sano tifo per la propria squadra del cuore. Nel corso dell'attuale stagione sportiva i nostri supporters in tutte le trasferte si sono sempre comportati in maniera corretta senza mai creare problemi di ordine pubblico». Vedremo se questa uscita, per certi versi clamorosa, cambierà le intenzioni della questura. Mercoledì, intanto, il Como scende in campo. Non sarà solo una semplice un'amichevole tra Como e Lora Lipomo: alle 14.45, al campo di via Olimpia a Lipomo, le due squadre saranno coinvolte in una piccola cerimonia. Prima della partita sarà consegnata una targa al giornalista Nino Balducci, presidente della neonata associazione Como Plus, per ricordare la moglie Angela, scomparsa un anno fa. I capitani di Como e Lora, poi, consegneranno un'offerta a Cristina Russo della cooperativa sociale Il Sorriso di Cernobbio, per consentire agli atleti disabili della comunità di partecipare con le squadre di nuoto e bocce ai campionati organizzati da Special Olympics. Ieri a Orsenigo il presidente del Lora Lipomo, Christian Papa e il direttore generale del Como, Maurizio Porro, hanno presentato l'iniziativa patrocinata dall'assessorato allo Sport Comune di Lipomo.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags