Lunedì 29 Agosto 2011

Como, Tavares e Diniz
Rinforzi avanti e in difesa

COMO - Due rinforzi per il Como a due giorni dalla fine del mercato. E finalmente c'è la punta, annunciata nei giorni scorsi: il portoghese Diogo Filipe Conceição Tavares, 24 anni, in arrivo dal Frosinone (lo scorso anno a Terni). L'altro arrivo, in prestito dal Milan, è il difensore centrale brasiliano Marcus Plínio Diniz Paixão, anche lui classe '87, lo scorso anno nella serie A belga, all'Eupen.
Due acquisti che aumentano l'altezza media della squadra, una delle lacune più evidenti in questo precampionato. Ed è proprio il mister a presentarli: «Tavares arriva dal Frosinone, ma l'anno scorso era a Terni, Diniz è invece reduce da uno stiramento: hanno 24 anni ed è l'età giusta per fare il salto». Curiosa la storia di Diniz: arrivato in Italia a 18 anni, gioca un anno in C1 al Monza, poi va al Livorno in B senza giocare mai, conquista la B con il Crotone l'anno successivo e nel 2009 colleziona 21 presenze in serie A con il Livorno, dove due anni prima non aveva mai visto il campo. Il suo primo allenatore italiano è stato Franco Baresi, mentre quello di Tavares, al suo arrivo al Genoa nel 2006, Gian Piero Gasperini. Due inizi importanti, per due carriere che non sono riuscite a decollare: «Le mie esperienze in Italia - dice Tavares - hanno sempre avuto Frosinone come punto di partenza, per vari prestiti. Prima al Pergocrema, poi alla Ternana e caratterizzate da molti cambi di allenatore e modulo. Quest'anno spero di far bene e giocare».
E Ramella, che da tempo chiedeva una prima punta forte fisicamente, gli chiede soprattutto presenza e lavoro per la squadra: «Spero per lui che sia l'anno del rilancio. Le punte hanno annate negative e altre positive: da lui mi aspetto gol, una decina magari, e che faccia da supporto ai tre trequartisti». Diniz, invece, rassicura sulla sua forma. Due stiramenti al retto femorale, prima a Livorno, poi all'Eupen, prima di iniziare la preparazione, che ha effettuato "ospite" del Varese. «Ora sono guarito e faccio tutto, allenamenti con il gruppo e partitelle, anche se devo ancora recuperare la condizione». Ci sono buone probabilità che sia Tavares, sia Diniz siano disponibili per la sfida contro il Milan di giovedì.
E con Diniz  il discorso difensori centrali è chiuso: «Con Zullo, Urbano e Diniz ci siamo - dice Ramella -: il quarto non lo cerchiamo, ci teniamo Ambrosini che sta crescendo e sta dimostrando che può fare il centrale». Cosa manca ora per completare la rosa? «Un'alternativa a Tavares - dice Ramella - e un giovane per avere più alternative con i '91. E poi stiamo cercando un terzo portiere. Così possiamo già essere competitivi per il campionato». Lunedì a Orsenigo in prova il portiere Eros Corradini, 21 anni, ex Grosseto e Casarano.

g.valentini

© riproduzione riservata