Martedì 17 Gennaio 2012

Società, si va verso
una soluzione comasca

COMO - La settimana del cambio in panchina coinciderà anche con la soluzione delle questioni societarie. «Ho quattro ipotesi da valutare - ha spiegato ieri Rivetti -, ma è molto probabile che mi dobbiate "sopportare" ancora per un bel pò. Ribadisco quello che già ho detto: la cordata romana è quella che potrebbe essere per me più vantaggiosa, le altre credo possano essere più sicure per il Como. E allora, farò un ennesimo sacrificio...».
Le quattro alternative previste sono ormai più o meno note. Una, l'unica che prevede l'uscita di scena di Rivetti, è la cordata romana. Che ha inviato alComo l'ultima proposta, e a questo punto attende solo una risposta. Poi ci sono due gruppi, quello "comasco" e quello "svizzero". Nomi sussurati, qualcuno noto - per esempio con i comaschi Porro, figlio dell'ex dirigente Clemente Porro, che avrebbe già anche espresso l'intenzione di interessarsi al settore giovanile -, qualcuno ipotizzato, visto che sempre con la cordata comasca si parla di Enzo Angiuoni. La quarta ipotesi prevede un accordo con un imprenditore milanese, che entrerebbe al fianco di Rivetti. Ma al momento è la soluzione comasca quella che appare più probabile.

Leggi l'approfondimento su La Provincia di mercoledì 18 dicembre

l.cavatorta

© riproduzione riservata

Tags