Ambrosini: «Como,  io resterei volentieri»
Cesare Ambrosini (a destra) (Foto by Foto Cusa)

Ambrosini: «Como,

io resterei volentieri»

Il capitano della promozione aspetta una chiamata dalla società: il suo contratto è scaduto ieri

La promessa di un rinnovo è arrivata prima della finale contro il Bassano. Per ora resta – appunto – una promessa.

Ma i giocatori in scadenza di contratto – anzi, già scaduto il 30 giugno - non hanno perso le speranze di restare ancora dei giocatori del Como.

Aspetta anche Cesare Ambrosini, uno dei giocatori più rappresentativi del Como. È di Erba, è cresciuto nel Como, quest’anno è stato a lungo capitano, durante la convalescenza di Ardito.

La telefonata diretta del Como al giocatore ancora non c’è stata: «Ma non ho perso assolutamente le speranze – dice il difensore –, anzi aspetto fiducioso. Non a oltranza e non a qualsiasi condizione, ovviamente, perché c’è sempre il rischio di rimanere senza squadra. Di una cosa però sono sicuro: a 25 anni sarei orgoglioso di disputare la serie B con la maglia del Como».

L’intervista completa sul quotidiano La Provincia in edicola giovedì 2 luglio 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA