Camarlinghi l’ha combinata grossa Fa pipì dietro la panchina, espulso
Nessuno durante Olginatese-Como si era accorto dell’episodio con protagonista Camarlinghi (Foto by Cardini)

Camarlinghi l’ha combinata grossa
Fa pipì dietro la panchina, espulso

L’attaccante del Como pizzicato da un guardalinee durante la partita di Olginate

Quando scappa… scappa. E a Giulio Camarlinghi, attaccante del Como, ieri in panchina a Olginate scappava.

Al 25’ del primo tempo si è alzato dal suo seggiolino, si è posizionato ben nascosto dietro la panchina e ha fatto pipì. Il problema è che non si può, è vietato dal regolamento, ma non tutti lo sanno.

Lo sanno invece benissimo arbitro e assistente, visto che è stato espulso per il suo gesto che, per dirla tutta, non è così inusuale, visto che esiste un’aneddotica abbastanza corposa relativa a gesti simili.

Da quanto si è appreso, è stato l’assistente a segnalare all’arbitro il comportamento di Camarlinghi: inevitabile il rosso diretto per l’attaccante. Si è creato il consueto capannello di giocatori, ma l’arbitro è stato irremovibile.

Lì per lì non era chiaro il motivo dell’espulsione: chi diceva per proteste, chi per agitazione del giocatore. A fine partita, si è scoperto l’arcano, visto che i compagni di squadra stavano allegramente commentando l’episodio, prendendo in giro il Camarlinghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA