Festa: «E adesso ripartiamo  C’è un altro campionato»
Mister Festa abbraccia Ganz: (Foto by Foto Cusa)

Festa: «E adesso ripartiamo

C’è un altro campionato»

Soddisfazione e speranza dopo la vittoria sulla Salernitana

Più che i tre punti in sé, mister Gianluca Festa preferisce sottolineare come il Como sia riuscito a conquistarli. Merito, caparbietà, compattezza, sono parole che ripete spesso nel corso del post partita. La prima partita vinta da quando è a Como, la prima ottenuta al Sinigaglia dalla squadra in questo tormentato girone di andata: «È una vittoria meritata, sono soddisfatto per come abbiamo interpretato la partita. Un successo che ci gratifica per il grande lavoro svolto nelle ultime settimane e che dà continuità alle prestazioni positive contro Avellino e Spezia. Sappiamo bene che è solo il primo passo, ora ci aspetta un campionato nuovo da affrontare».

Ha visto una squadra nuova, Festa. Per la prima volta, forse, ha visto una squadra: «Su questo aspetto c’è molto da lavorare, è un gruppo un po’ particolare che si sta cementando ora. Ma siamo in crescita». E, secondo l’allenatore, stavolta tutti hanno fatto il loro dovere: «Ho visto grande attenzione, a parte in occasione del loro gol. La squadra ha costruito tanto e ha trovato le forze per ribaltare la situazione, nonostante un calo fisico nella ripresa. Il rigore? Ci ha in parte ripagato di tanti gol subìti nel finale: mi sono girato, non l’ho voluto guardare. Eravamo un po’ in credito con la buona sorte, ma non si tratta di un episodio fortunato: la squadra questa vittoria ha saputo costruirsela durante tutta la partita». Può essere questa la svolta per il Como? «Onestamente non posso dirlo. Certamente la squadra ha dato segnali incoraggianti e ora siamo pronti per riprogrammare il nostro girone di ritorno, è questa l’unica cosa a cui penso e che mi interessa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA