Mercato, ora il Como ha fretta Mancano ancora tre giocatori
Il ds Ludi (a sinistra) e il tecnico Banchini (Foto by Cusa)

Mercato, ora il Como ha fretta
Mancano ancora tre giocatori

A pochi giorni dall’avvio del campionato, la società stringe i tempi

Un gruppo più formato rispetto a un anno fa, ma una squadra un po’ meno completa. L’analisi, fatta peraltro anche dallo stesso mister Marco Banchini, a pochi giorni dal via del campionato è questa. Il Como di quest’anno ha sicuramente il vantaggio di aver potuto saltare alcuni passi iniziali, o meglio la possibilità di poterli percorrere più velocemente visto che praticamente tutti avevano alle spalle alcuni mesi di lavoro con l’allenatore e quindi ben chiare le sue idee e le sue metodologie. E sicuramente non è poco. Quello che ancora manca, però, è il quadro completo dei giocatori. Un passaggio non secondario, visto che nei ruoli dove ancora c’è bisogno di un’alternativa c’è per esempio quello della prima punta.

Ci sono attenuanti, certo. Non è una stagione come le altre neppure dal punto di vista del mercato, che termina a campionato già avviato, e questo riguarda tutti. Nel caso del Como poi, per quanto armonioso possa essere il rapporto interno, c’è anche il passaggio obbligato del doppio confronto Ludi-Wise, che non cambia il programma ma pone ogni movimento sotto una doppia analisi tecnica e di budget. Allungando forse anche un po’ i tempi. Non preoccupa il fatto che i giocatori arrivino, c’è piuttosto da valutare quella che potrà essere la rapidità di inserimento, considerando che quando il campionato parte poi diventa subito un tour de force, quattro partite in tre settimane, sette nel giro praticamente di un mese.

E poi, c’è la lista dei ventidue. Una bilancia tra arrivi e partenze da tenere sempre presente. Quanti arrivi mancano? Difensore, esterno destro, una o due punte. E una o due non sono la stessa cosa, ferma restando la possibile conferma del giovane Walker, che a quanto è stato detto dovrebbe comunque essere un di più. L’esterno sarà Magrini? La valutazione è ancora in corso, pare che il giocatore convinca per le sue qualità ma che qualche dubbio possa esserci sulla sua tenuta fisica, visto che è reduce da un infortunio, l’anno scorso non ha mai giocato. E se fosse un no, ci sarebbe anche questo tipo di profilo su cui concentrarsi. Niente di preciso per ora si sa sulle punte, è circolato il nome di Bianchimano del Perugia, categoricamente smentito però dal Como.

Si aggiunge intanto un nome ai possibili partenti, e per capirlo basta guardare chi ha partecipato e chi no all’amichevole con l’Atalanta. Mancavano Raggio Garibaldi, Sbardella e Marano. Dei primi due si era già detto, anche Marano potrebbe essere tra i giocatori che lasceranno il Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA