Aggredita l’assistente sociale  Minuti di terrore a Montorfano
Uno scorcio del municipio di Montorfano

Aggredita l’assistente sociale

Minuti di terrore a Montorfano

Una coppia già nota agli uffici pretendeva di essere ricevuta

Attimi di vera paura ieri a mezzogiorno negli uffici comunali di Palazzo Manusardi. E’ stata aggredita - prima verbalmente e poi fisicamente - un’assistente sociale del Comune di 33 anni.

Il fatto è avvenuto pochi minuti dopo mezzogiorno, quando la donna si trovava nel suo ufficio, in un orario che non era di ricevimento del pubblico. Quella che era una normale mattinata di lavoro all’improvviso si è trasformata in spavento e aggressione violenta.

Protagonista una coppia del paese, che è seguita da tempo dai servizi sociali comunali. I due, secondo le prime informazioni entrambi di poco meno di cinquant’anni, si sono recati nell’ufficio dell’assistente sociale, anche se non era orario di apertura dell’ufficio, né era stato fissato un appuntamento.

La coppia è entrata e pretendeva di essere ricevuta e ascoltata. Proprio il diniego dell’assistente sociale avrebbe fatto scattare la rabbia incontrollata della donna della coppia, che prima verbalmente e poi fisicamente ha aggredito la donna e l’ha malmenata con alcuni strattoni e colpi.

Lei ha cercato di divincolarsi e, a fatica, si è portata verso la porta dell’ufficio, è riuscita ad aprirla e ha dato immediatamente l’allarme.


© RIPRODUZIONE RISERVATA