Arnie distrutte a Villa Guardia  «Aiutatemi a ricostruirle»
Le arnie

Arnie distrutte a Villa Guardia

«Aiutatemi a ricostruirle»

Avviata anche una raccolta fondi dopo il raid dei vandali. Solidarietà al proprietario: «C’è chi si è offerto di regalarmi un pezzo di terreno»

Arnie prese a calci, ribaltate ed api morte soffocate per un gesto vile e senza motivo. Tre sciami di api a rischio di morte perché se muore l’ape regina è a rischio la vita di tutta la comunità di api. E dopo il ribaltamento degli alveari di tre regine se ne è trovata una sola.

Davanti a quanto accaduto nella zona residenziale di Maccio, in via Meraccio, dove qualcuno ha ribaltato tre arnie, facendole cadere e uccidendo così circa 90 mila api, i nostri lettori ( e non solo) non risparmiano commenti di disprezzo per questo gesto e sono solidali con l’apicoltore che in questi momenti sta facendo il conto dei danni e cercando le due api regina mancanti all’appello.

«Una l’ho recuperata e ora è tornata nella sua arnia – dice - la terza manca e ormai ho perso le speranze. Ora, l’alveare senza regina se è rimasto abbastanza forte farà delle celle reali per far nascere una nuova regina e se la presenza dei fuchi (ape maschio) è buona la colonia avrà una nuova regina, viceversa morirà. Ringrazio per la solidarietà, c’è chi si è offerto di darmi pezzi di terreno per mettere le arnie».

«Di idioti è pieno il mondo, ma questi sono sul gradino più alto del podio», commenta un lettore riferendosi a chi ha ribaltato le arnie colpendole da dietro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA