Tavernerio, lavori  fermi all’asilo  «Timori per settembre»
La scuola materna ingabbiata, un cantiere senza pace

Tavernerio, lavori fermi all’asilo

«Timori per settembre»

Dopo il recente stop ancora problemi al cantiere

L’assessore: «Daremo priorità ai tetti per evitare disagi alla ripresa»

Ci risiamo: a tre settimane dal primo stop, rallentano ancora i lavori per il rifacimento del tetto della scuola dell’infanzia Bagliacca, dopo un sopralluogo dell’Ats Insubria.

«L’assessore Paolo Lazzaroni ha un rapporto coi cantieri come quello di Fantozzi con la nuvoletta carica di pioggia». È con queste parole sarcastiche l’ex sindaco e ora capogruppo di minoranza, Rossella Radice, denuncia la situazione che si è creata e va all’attacco dell’assessore ai lavori pubblici.

Una situazione che preoccupa: ora si guarda a inizio settembre, quando dovranno riprendere le attività didattiche.

Il rapporto di Lazzaroni coi cantieri nell’ultimo anno, come l’assessore stesso conferma sorridendo, non è stato dei migliori.

Lo scorso anno, nel luglio 2018, era toccato ai lavori per il tetto, poi ultimati, del centro civico della frazione di Ponzate. Due vicende comunque differenti: il 19 luglio 2018 al cantiere di Ponzate, in Piazza Garibaldi, un operaio di 52 anni era caduto dai ponteggi da un’altezza superiore ai sette metri ed era precipitato a terra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA