Blevio: altri guai per l’acqua   Arriva la Protezione civile
Blevio paese senz'acqua, distribuzione delle sacche d'acqua e cisterne della protezione civile (Foto Butti)

Blevio: altri guai per l’acqua

Arriva la Protezione civile

La rete idrica del paese continua ad averi problemi: terzo inconveniente alla pompa in dieci giorni. I Volontari distribuiscono sacchetti alla popolazione

In paese arriva la protezione civile. Non c’è pace per l’acquedotto: nella giornata di ieri, i volontari sono arrivati a Blevio e sono rimasti in paese da mattina a sera, dislocati in piazza Roma e nei punti delle frazioni stabiliti preventivamente per consegnare alla popolazione sacche di acqua potabile e non potabile, destinata ad usi secondari.

In realtà, come ha detto il sindaco Alberto Trabucchi, si era anche pensato di riempire l’acquedotto comunale con acqua portata direttamente dalle autobotti dei vigili del fuoco e della protezione civile, ma i tecnici dopo un sopralluogo avevano giudicato l’intervento non fattibile.

Dunque, mentre i volontari distribuivano ai cittadini le sacche di acqua, gli amministratori hanno deciso di convogliare in via straordinaria nell’acquedotto l’acqua della sorgente dei Fontanelli che, situata sulla montagna, una quarantina di anni fa era stata immessa, previa debatterizzazione, nella rete idrica comunale, ma alcuni anni più tardi ne era stata staccata. Essendo quella dei Fontanelli, come detto, acqua proveniente direttamente dalla montagna, l’amministrazione ne ha comunque ordinato la bollitura prima degli usi domestici. Grazie alla temporanea immissione dei Fontanelli, nel tardo pomeriggio la situazione è migliorata.

L’articolo completo su La Provincia di venerdì 3 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA