Bus, cambia la fermata  Proteste a Cernobbio
Fa discutere lo spostamento della fermata del bus (Foto by foto andrea butti)

Bus, cambia la fermata

Proteste a Cernobbio

Era stata pensata per gli alunni delle scuole ma l’agenzia del trasporto di Como ha cambiato idea

Una nuova piazza che doveva ospitare una fermata del bus dedicata agli alunni delle scuole di via Regina a Cernobbio che utilizzano le linee di Rovenna e Tosnacco, ma che è stata improvvisamente soppressa.

Una decisione che ha sorpreso non solo i genitori ma anche l’amministrazione comunale che sta lavorando per ripristinare al più presto il punto di salita e discesa dai mezzi pubblici.

Tutto è nato dopo la decisione dell’agenzia che si occupa di stabilire le fermate del trasporto pubblico in provincia di Como (Apt) di dichiarare illegittimo il punto di stop da poco realizzato e di sostituirlo con un altro alcuni metri più avanti, ma dall’altro lato della strada.

Una brutta sorpresa per gli studenti, ma anche per mamme e papà – che non hanno nascosto la propria rabbia - che avevano accolto con entusiasmo la decisione dell’amministrazione comunale di individuare uno spazio dedicato ai ragazzi dove poter utilizzare il mezzo pubblico in totale sicurezza.

Con la riqualificazione di via Regina e dell’area di Villa Bernasconi, infatti, nella zona a pochi metri dalla dimora in stile liberty è nata una piazza. Uno spazio, in precedenza utilizzato da pullman turistici e automobili, reso ora pedonale. Proprio durante le fasi di progetto di realizzazione della piazza, il Comune aveva individuato un tratto da riservare ai pullman di Asf che durante la settimana si occupano del trasporto dedicato agli studenti che abitano a Rovenna e Tosnacco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA