Cade un pannello alla primaria di Fino
Bidella colpita alla testa, non è grave

Mercoledì si è staccatala copertura di un avvolgibile in un locale della “Marconi”. Il sindaco: «Faremo tutte le verifiche del caso in modo che un fatto così non possa più accadere»

Cade un pannello alla primaria di Fino Bidella colpita alla testa, non è grave
L’avvolgibile rimasto scoperto nella bidelleria

Infortunio sul lavoro nel pomeriggio di mercoledì scorso a Fino Mornasco, nella scuola primaria “Marconi” di via Trento, che ha visto coinvolta un’operatrice scolastica. L’allarme era scattato intorno alle 13.40, nella sala della bidelleria.

Secondo quanto è stato possibile ricostruire, pare che l’operatrice, una donna di 54 anni che da circa un anno lavora all’interno della struttura, fosse impegnata nella pulizia di un calorifero quando, improvvisamente, si è staccata la copertura in legno del cassonetto della tapparella, che l’ha colpita.

.

Fortunatamente la donna è stata colpita solo in parte, anche se comunque è stato richiesto per lei l’intervento in codice giallo, media gravità, del Sos di Appiano Gentile. Dopo le prime cure prestate sul posto, l’operatrice scolastica è stata trasportata in codice verde all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia per accertamenti.

Lì è stata sottoposta a tac e a tutte le visite del caso, dimessa poi a tarda serata con un trauma contusivo al capo.

Nessuna ferita grave, quindi, pur con qualche dolore al collo e alla testa accusato per il colpo.

Per la vicenda, è stato chiesto l’intervento dell’ispettorato del lavoro, affinché si accerti l’esatta dinamica dell’accaduto e se ci sono eventuali responsabilità. Da ricordare che si tratta di una scuola pubblica, la più antica del paese, che recentemente ha subito importanti interventi di manutenzione soprattutto ai serramenti e, ora, al nuovo refettorio, in fase di realizzazione.

Considerando che l’incidente si è verificato nell’aula della bidelleria, difficilmente avrebbe potuto essere coinvolto un bambino, ma si tratta comunque di un fatto su cui è necessario fare chiarezza, affinché non si ripeta e la scuola sia in assoluta sicurezza in ogni suo spazio.

«Mi dispiace per l’accaduto, faremo tutte le verifiche del caso, sia noi come Comune che la scuola, per fare in modo che non capiti più» ha commentato il sindaco di Fino Mornasco Roberto Fornasiero .

Ieri “La Provincia” ha provato a contattare anche la preside dell’istituto comprensivo di Fino Mornasco Raffaella Piatti – di cui fa parte anche la Marconi – ma non è stato possibile rintracciarla telefonicamente.

Daniela Colombo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}