Campione aspetta il nuovo commissario  Per rilanciare il casinò chiuso da luglio
La protesta dei dipendenti: ora si attende il commissario

Campione aspetta il nuovo commissario

Per rilanciare il casinò chiuso da luglio

Cresce l’attesa per il nome di chi si dovrà occupare della Casa da gioco a titolo gratuito

Il Salva Campione è legge, adesso l’enclave attende un nuovo commissario.

I campionesi tentano l’identikit: sarà un politico o un tecnico, un leghista o un grillino?

Il decreto fiscale 2019 contenente le misure per il rilancio di Campione dopo il primo passaggio in Senato è stato approvato anche dalla Camera, dunque dal giorno della pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, atteso a breve, il governo si impegna entro trenta giorni, quindi intorno alla metà di gennaio, a nominare un commissario che avrà il compito di valutare le condizioni per l’individuazione di un nuovo soggetto gestore del Casinò.

Tempo un mese e mezzo questo commissario insieme agli enti locali dovrà stilare un piano per il superamento della crisi che ha travolto Campione.

Sì, ma chi? Occorre notare che la nomina del commissario, con decreto del presidente del Consiglio, in accordo con il ministro dell’Economia, dello Sviluppo economico e del Lavoro è proposta dal ministro dell’Interno, dunque da Matteo Salvini, il capo politico della Lega.


© RIPRODUZIONE RISERVATA