Campione, è ufficiale  Il Comune è in dissesto
Le battute iniziali del consiglio comunale di questa mattina: al centro il sindaco Roberto Salmoiraghi (Foto by Palumbo)

Campione, è ufficiale

Il Comune è in dissesto

Dopo quasi due ore di Consiglio riconosciuta con 7 voti la pesantissima situazione debitoria: 30 milioni di franchi. Il sindaco: «Risorgeremo dalle ceneri». La fronda interna: «Troppo tardi»

Alla fine dopo quasi due ore di riunione il consiglio comunale di Campione d’Italia, con sette voti favorevoli (quello del sindaco e di sei consiglieri, mentre altri quattro avevano abbandonato l’aula), ha decretato il dissesto finanziario.

La situazione economica del municipio dell’exclave italiana è pesantissima: il passivo è di 30 milioni di franchi svizzeri. Il sindaco Roberto Salmoiraghi ha dichiarato che «ad oggi non abbiamo un franco o un euro, ma come la mitica fenice risorgeremo da queste ceneri» e ha chiesto fin da subito la riunione di un tavolo interministeriale tra il dicastero degli Interni e quello dell’Economia e Finanze. Anche perché lo stesso primo cittadino ha ricordato che «per oltre cinquant’anni abbiamo elargito denari a tutti, al ministero da una parte, alle Province dall’altra, ai Comuni, ai campanili di tutta Italia. Insomma, abbiamo dato tanto, ora è il momento che qualcosa ci venga restituito».

Le poltrone lasciate vuote da quattro consiglieri al momento del voto sul dissesto

Le poltrone lasciate vuote da quattro consiglieri al momento del voto sul dissesto
(Foto by Palumbo)

La fronda interna, rappresentata da quattro consiglieri che hanno abbandonato l’aula prima di votare il dissesto, ha replicato che ormai «è troppo tardi per sanare la situazione». La riunione del consiglio è stata particolarmente affollata tra pubblico e media presenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA