Campione, la replica  «Io non l’ho picchiato»
La protesta a Campione per la drammatica situazione economica

Campione, la replica

«Io non l’ho picchiato»

Parla Mariano Savo, accusato di aver preso per il collo il consigliere Gianluca Ferrari. «Lui mi ha aggredito verbalmente. Allora mi sono alzato e l’ho allontanato con uno spintone, senza fargli male»

L’aggressione al consigliere di Campione d’Italia? «E’ lui che ha minacciato me».

Mariano Savo, il responsabile del comparto sicurezza della casa da gioco, si difende dalle accuse mosse da Gianluca Ferrari, il consigliere capogruppo della maggioranza che sostiene il sindaco Roberto Salmoiraghi.

Ferrari, che ha anche presentato denuncia, ha asserito di essere stato preso al collo venerdì sera in piazza al presidio dei lavoratori del Casinò dopo un diverbio dal contenuto politico.

«Stavo parlando di melanzane alla parmigiana con una signora di settant’anni – ribatte ora Savo – seduto tranquillo su una panchina. Il consigliere si è avvicinato, io ero di spalle e ad alta voce si è rivolto a me dicendo che mi ero schierato, testuali parole, “con questi quattro”. Non ho ben capito se intendesse i quattro consiglieri comunali che di recente si sono dimessi, oppure se si riferisse ai curatori fallimentari del Casinò. Poi però, non contento, ha anche aggiunto che “quando le cose torneranno a posto tutti i nodi verranno al pettine».

Quindi mi sono alzato e l’ho allontanato verso un tavolo con uno spintone, senza - assicuro - provocare alcuna lesione. Gli ho detto di cambiare aria».

© RIPRODUZIONE RISERVATA